I 5 linguaggi dell’Amore di Gary Chapman

I 5 linguaggi dell’Amore di Gary Chapman

I 5 linguaggi dell'amorePreambolo del traduttore:

Nella nostra relazione matrimoniale la comunicazione è molto importante. Riuscire a capire laltro, esprimersi in modo che laltro possa comprendere ciò che mi sta a cuore, sono solo alcune delle cose, con le quali ci vediamo confrontati tutti i giorni. Come posso comunicare meglio al mio partner che lo amo? E che cosa mi fa sentire amato? Gary Chapman ha scritto un libro intitolato I 5 linguaggi damore. Erin-Faye Frans ha scritto un eccellente articolo nel quale ci presenta un riassunto del libro, e nel quale ci aiuta a capire meglio questi linguaggi tramite alcune illustrazioni. Erin-Faye Frans mi ha gentilmente dato il permesso di tradurre larticolo. Qui di seguito troverete la traduzione.

Introduzione:

Ciascuno comunica in modo diverso. Non si può dire che una forma di comunicazione sia migliore dell’altra. Il trucco è: dobbiamo imparare come si fa a sentire ciò che laltro sta dicendo. Gary Chapman ha scritto un libro eccezionale su i 5 linguaggi dell’amore. In sintesi lui spiega che ci sono 5 modi tramite i quali possiamo comunicare il nostro amore. Mentre tutti noi siamo in grado di utilizzare i vari linguaggi, spesso abbiamo un modo preferito, e vogliamo piuttosto che lamore ci venga comunicato in tale modo.

I 5 linguaggi sono:

  1. Parole d’affermazione

Mark Twain una volta ha detto: Posso vivere 2 mesi per un buon complimento. Apprezzamento verbale parla in modo efficace a persone che hanno parole d’affermazione come linguaggio d’amore principale. A volte delle semplici frasi come per esempio: Stai veramente bene con quel vestito!, o penso che sei la miglior pasticciera al mondo, mi piacciono tantissimo i biscotti che hai fatto!, è tutto quello che una persona a bisogno di sentirsi dire per sapersi amata.

  1. Tempo di qualità

Tempo di qualità e di più che solo essere presente. Significa che presti tutta la tua attenzione al tuo coniuge. Il marito sta Guardando una partita mentre discute con sua moglie; questo non può essere considerato un tempo di qualità. Senza che la tua attenzione è veramente indirizzata verso il tuo coniuge, perfino una cena privata per due può passare senza aver condiviso un minuto di tempo di qualità.

  1. Ricevere regali

Ci sono coniugi che reagiscono particolarmente bene a segni d’amore visibili. Se tu parli questo linguaggio d’amore, allora avrai tendenza a considerare ogni regalo come un’espressione d’amore e di devozione. Persone che parlano questo linguaggio d’amore spesso hanno l’impressione che la mancanza di regali rappresenta una carenza d’amore da parte del loro partner. Fortunatamente questo linguaggio d’amore è uno dei più facili da imparare.

  1. Atti di servizio

A volte l’eseguire d’un semplice lavoro di casa può essere un autentico gesto d’amore. Delle semplici cose come: portare in lavanderia la biancheria sporca, o portare via i rifiuti, richiedono una certa pianificazione, tempo, sforzo ed energia. Eseguire umilmente certi lavori di casa può essere una forte espressione d’amore e di devozione verso il tuo coniuge.

  1. Contatto fisico

Molti coniugi si sentono particolarmente amati tramite contatto fisico da parte del loro partner. Per una persona che parla intensamente questo linguaggio d’amore, contatto fisico può determinare la continuazione o la rottura della relazione.

Il rapporto sessuale fa sentire sicuri e amati molti coniugi nel matrimonio. Tuttavia questo è solo uno dei molti dialetti del contatto fisico. Molte parti del corpo sono estremamente sensibili allo stimolo. Perciò è importante di scoprire come il tuo partner risponde a questi tocchi, non solo a livello fisico, ma anche a livello psichico.

Spiegazioni illustrative

Come ve la cavate con tutto ciò? Ci rendiamo conto che siamo tutti qui per imparare. Sapete che cosa mi piace tantissimo concernente i 5 linguaggi d’amore? Sono delle basi che possiamo vedere in qualsiasi scuola tramite l’innocenza dei bambini. Andiamo per un momento al parco giochi durante una pausa e vedrete di che cosa sto parlando.

A) Parole daffermazione

Le possiamo sentire parecchio al parco giochi. Il piccolo Giovanni può dire alla piccola Susi che i suoi vestiti sono molto belli, o che li piacciono i suoi riccioli. Oppure le dice che è impressionato di vederla correre più veloce dei maschi della classe. Tutto quello che sta facendo è: esprime apprezzamenti per lei.

B) Tempo di qualità

Per vedere tempo di qualità in azione, vogliamo andare là dove ci sono le altalene. Trovo che sia uno dei migliori esempi per un tempo di qualità. Il piccolo Giovanni può spingere la piccola Susi durante l’intera pausa, e tutti due sono contenti. Lui presta la sua attenzione a lei e si accerta di farla andare così forte come lei lo desidera. Lei è lusingata perché lui la sta ascoltando e risponde ai suoi desideri. La comunicazione può consistere in un semplice più alto!, oppure d’un meno forte!. Però la comunicazione è molto più profonda di quello che viene espresso a parole. Lei comunica un bisogno, lui lo esaudisce. Lei viene ascoltata e ne ha la prova, perché lui cambia la sua azione in base a quello che lei esprime. Tempo di qualità in sostanza è questo: vicinanza, prestare attenzione esclusiva, ascoltare sinceramente i bisogni dell’altro.

C) Ricevere regali

Anche questo è un aspetto che possiamo vedere in azione a scuola. A volte non funziona così bene, come quando per esempio il piccolo Giovanni regala alla piccola Susi la sua rana che ha appena acchiappato. Ma a volte funziona, come quando Susi presta una penna a Giovanni, visto che lui ha dimenticato la sua a casa. Semplicemente regalo qualcosa a qualcuno che ha un valore sia per me o per l’altro. Questo ha un impatto particolare quando si tratta di qualcosa che ha un certo valore per ambedue. Per esempio: durante la ricreazione Giovanni divide in due il pezzo di torta che ha portato da casa, e ne da un pezzo a Susi. Dare un regalo in pubblico ha un valore particolare, perché le amiche di Susi vedono l’azione e ne parleranno in seguito, e questo fa aumentare l’importanza del regalo ed il suo significato. Perciò: portare a casa fiori per tua moglie è un’ottima idea. Ma farle giungere dei fiori mentre è al lavoro o ad un incontro con le sue amiche avrà un impatto ancora più forte.

D) Atti di servizio

Questi li vediamo parecchio a scuola. Quante volte vediamo allievi che aiutano a portare scatole, o che tengono aperta la porta, o che aiutano ad altri a fare i compiti? Sono atti di servizio che fanno capire ad una persona che è importante. Sono atti che esprimono chiaramente: ti vedo e ti conosco. Per questo mi rendo conto dei tuoi bisogni ed abbandonerò per un momento la mia via per far fronte a queste tue necessità. Atti di servizio richiedono attenzione e iniziativa da parte nostra. Inizia a vedere un bisogno e datti da fare per far fronte a tale bisogno (preferibilmente prima che ti viene chiesto di farlo). Se vedi un abito per terra, prendilo! Vedi posate sporche vicino al lavandino, mettile nella lavastoviglie. Se lui sta tagliando lerba e senti che fuori è caldo, portali un bicchiere della sua bibita preferita. La chiave è: Osserva e passa all’azione non aspettare che ti viene chiesto.

E) Contatto fisico

Questo è probabilmente il più facile da osservare sul terreno di gioco. Tutti abbiamo in passato già giocato a prendersi. Che cos’è l’essenziale? Di toccare l’altro. Ricordate la descrizione del tempo di qualità che abbiamo visto presso le altalene? Per spingere qualcuno sull’altalena devi toccarlo. Dopo aver vinto un gioco fate batti 5? Si tratta d’un contatto fisico. Dai una pacca sulla spalla ad un compagno? Si tratta sempre d’un contatto fisico. Quasi tutti i giochi che possiamo giocare sul campo richiedono un certo livello di contatto fisico. Non è molto diverso nelle nostre relazioni. Certo, quasi tutti i mariti a questo punto vorrebbero dichiarare che contatto fisico è il loro principale linguaggio d’amore, nella speranza che le loro mogli lo interpretano come sesso è il mio linguaggio d’amore. Ma cliché a parte: contatto fisico in una relazione comprende molto di più che solamente sesso. Può essere una dolce carezza mentre stai passando vicino al tuo tesoro; un abbraccio prolungato che promette di più; un bacio veloce sulla guancia per dire un ciao; tenersi per mano in un luogo pubblico; coccolarsi mentre si sta guardando un film insieme. Il contatto fisico è un modo per far ricordare alla persona che sei qui per lei che non è sola. Il nostro corpo e la nostra mente reagiscono ai tocchi. Ricerche hanno dimostrato che bambini, i quali ricevono abbracci e carezze quotidianamente, si svilupperanno meglio a livello cognitivo. La classe di mia figlia l’anno scorso ha presentato ai genitori il canto intitolato 4 abbracci al giorno, per far ricordare a tutti l’importanza che ha il contatto fisico per mostrare amore, sostegno e affetto.

Compito:

Allora, qual’è il tuo compito? Esercitati con pazienza nell’utilizzo dei vari linguaggi d’amore. Cerca di scoprire al quale reagisci maggiormente, e nel quale di questi linguaggi riesci ad esprimerti facilmente. Ti raccomando di fare appunti. Imparate insieme. Inoltre ti consiglio vivamente di guardare i risultati e appunti del tuo tesoro!!!

In seguito prendi il seguente impegno: cerca d’esprimerti intenzionalmente almeno una volta al giorno nel linguaggio d’amore del tuo tesoro.

 

Fonte: http://percoppiecristiane.org/2010/03/19/i-5-linguaggi-dellamore/