Intervista su Omega Healing

Intervista su Omega Healing

Intervista su Omega Healing

Eccomi a presentare un’altra intervista: questa volta sulla tecnica Omega Healing che nasce da oltre 30 anni di ricerca e pratica del dottore americano Roy Martina. Una tecnica davvero unica che permette di affrontare il benessere della persona in ogni aspetto e direzione sia a livello fisico (traumi, dolori, DNA, sistema immunitario, metabolismo, ecc.) che mentale (emozioni, periodi di stress, situazioni difficili, ecc.) che di anima (rimozione lacci karmici, regressioni, ecc.). Ogni tecnica olistica cerca di lavorare su questi tre livelli (corpo, mente e anima) mentre l’Omega Healing lavora naturalmente sull’asse temporale, lavorando sia sull’oggi, sia sul passato (di questa o altre vite passate) o sul futuro per eliminare possibili problematiche latenti nel nostro organismo. L’operatore è un facilitatore, termine che evidenzia come il lavoro vero e proprio è della persona. Infatti ogni persona ha tutto per permettere a se stesso di stare bene, ma molto spesso non abbiamo le nozioni o l’attenzione che il corpo ci comunica con i suoi sintomi. Oggi siamo bersagliati da spot dove l’importante è eliminare il sintomo, mai la causa!

Altro campo in cui si presta bene sono le fobie o le dipendenze perché parte del lavoro è portare la parte conscia e quella inconscia a collaborare. Infatti quasi sempre abbiamo il desiderio di smettere di fumare o di perdere peso, ma poi l’inconscio ci “convince” a non uscire dalle nostre abitudini e dalla zona di confort. Quasi sempre si nasconde una mancanza che va individuata e risolta.

Si lavora con il test kinesiologico che si basa sul presupposto che il corpo possieda una sua saggezza istintiva, che si manifesta anche con la reazione di alcuni muscoli soggetti a un dato sforzo. Pertanto la valutazione della forza di alcuni muscoli permette di diagnosticare le carenze o eccessi di energia, ovvero delle disarmonie in grado di creare disfunzioni o malattie. Accade infatti che, in presenza di un prodotto che l’organismo riconosce come “non valido”, si determini un calo di forza muscolare quando la sostanza responsabile, alimento o altro, viene posta a contatto del corpo.

E’ possibile scaricare gratuitamente un e-book scritto da Roy Martina che parla diffusamente su questa fantastica e potente tecnica.

Adesso vi lascio al contenuto dell’intervista e se nasce qualche domanda…