Primo chakra: delle radici o Muladhara

Primo chakra: delle radici o Muladhara

Chakra01

Primo chakra: delle radici o Muladhara

Questo centro sottile dai 4 petali viene collocato tra l’ano ed i testicoli o la vagina, nel perineo. Sarebbe collegato a reni e ghiandole surrenali. Le sue funzioni fisiologiche riguarderebbero la produzione del sangue e delle ossa e le attività riproduttive. Perdite materiali (p.e. una perdita in borsa) chiuderebbero questo chakra. Da questo chakra arriverebbe una “energia terrestre” e la sua chiusura produrrebbe la sensazione che “manchi la terra sotto i piedi”.

Ha come simbolo geometrico il triangolo con un vertice in basso racchiuso in un quadrato, emblemi il primo dell’organo sessuale femminile e il secondo dell’elemento Terra; in esso dorme Kundalini. Il loto presenta quattro petali. Il suo Mantra-seme è Lam, La divinità preposta a questa ruota è Brahma, la sua energia vitale prende il nome di Savitri o sposa del creatore.

Il significato del nome di questo chakra è «radice», ovvero principio-energia capace di assicurare sviluppo e nutrimento a ogni cosa. È orientato verticalmente con l’apertura dell’imbuto verso la Terra. La sua funzione principale sarebbe legata al corpo materiale, all’istinto di sopravvivenza e produrrebbe un senso di armonia fisica e mentale in rapporto alla natura, soddisfacendo i bisogni primordiali quali il cibo, l’acqua, l’aria, il riposo che possiamo sintetizzare in forza interiore e sicurezza nella vita quotidiana. Poiché ha solo un polo, tenderebbe ad essere un po’ più grande degli altri chakra.

Gli Indù lo rappresentano come un serpente arrotolato su sé stesso in tre spire e mezzo: é kundalini, la latente e possente forza energetica creatrice che, una volta risvegliata, sale vivificando tutti i chakra.

Nel centro delle radici viene espressa la volontà di esistere: da qui l’uomo trae l’energia necessaria per la lotta, per la sopravvivenza e per la funzione procreatrice della sessualità.

E’ questo chakra che trasmette agli altri centri l’energia necessaria per instaurare contatti con il mondo esterno e per effettuare una valutazione armonica a favore della propria evoluzione personale.

 

Sintomi a livello psichico

I sintomi a livello psichico dei blocchi nel chakra delle radici sono:

estremo pacifismo

paura di vivere

eccessiva tendenza all’aggressività – paura della morte

difficoltà nei confronti dell’ordine e nella suddivisione del tempo

impotenza

soggezione

Sintomi a livello psichico

I sintomi a livello psichico sono:

disturbi alle ossa

disturbi ai denti e alla colonna vertebrale

patalogie che influiscono negativamente sulla capacità di rigenerazione

malattie e disturbi tra l’intestino crasso e l’ano – emorroidi

stitichezza

obesità- anoressia nervosa

– artrite reumatoide

sciatalgia e dolori alle ginocchia

Le difficoltà di manifestano anche in un rapporto complicato con il denaro o comunque con la propria sussistenza materiale o come difficoltà ad esprimere le proprie esigenze.

Ghiandola ormonale: surrenali
Colore: rosso
Senso: olfatto

 

Link utili