Come fare per lasciare andare le emozioni e le sensazioni indesiderate?

Come fare per lasciare andare le emozioni e le sensazioni indesiderate?

Maschere EmozioniCome fare per lasciare andare le emozioni e le sensazioni indesiderate?

Ancora grazie ad una fonte di ispirazione (Giovanna), riporto questa chicca che parla di emozioni e di ricerca del vero Se! Quando si prova ad entrare in profondità con il nostro vero io profondo accadono dei cambiamenti e piano piano riusciamo a percepire leggerezza, chiarore, positività, gioia! Diventa allora un cammino più sereno verso la scoperta più bella e ricca che la vita possa donarci: noi stessi! Quindi… buon cammino nella vostra unicità e bellezza! Prometti a te stesso: lo meriti davvero!

Contributo.

C’è un unico momento in cui lavorare alle nostre emozioni:”adesso”. Anche se la mente balza avanti e indietro in quello che chiamiamo tempo, possiamo lavorare con le nostre emozioni solo nel presente. Se siamo nel momento presente, possiamo affrontare le emozioni e le sensazioni come “energie”. Quante volte ci siamo detti “me ne occuperò dopo”, e quante volte questo “dopo” non è mai arrivato? Quindi, perché non lasciarle andare adesso, nel momento stesso in cui ve ne accorgete, invece di continuare a portarvele dietro?

Non esistono emozioni positive o negative. C’è un unica energia emozionale (e-mozione=energia in movimento), che etichettiamo come positiva o negativa. Ma per il momento, supponiamo che ci siano emozioni positive o negative. Quando lasciate andare un’emozione negativa, vi sentite più leggeri e felici perché l’emozione negativa finisce. Quando lasciate andare un emozione positiva, vi sentite più liberi, leggeri e felici perché l’emozione positiva cresce. Quindi lavorando per lasciare andare tanto le emozioni negative quanto quelle positive…quelle negative finiscono e quelle positive crescono .Bel colpo,no? In realtà, quello che state facendo è togliere il coperchio che nasconde il vostro vero , che è pura Felicita!!!

Le emozioni ricoprono la nostra vera natura, nascondendola. In realtà ci costringono a guardare continuamente in un altra direzione rispetto all’essere perfetto, intero e completo. Pensieri ed emozioni cambiano continuamente, perché appartengono al regno dei fenomeni. Vanno e vengono come il tempo atmosferico. Lasciarle andare! Verrete trasportati “al di là” della limitazione dei fenomeni, nella dimensione del noumeno, la base dell’essere, chiamata a volte coscienza testimone. E’ questo il vero “io” a cui ci riferiamo quando diciamo “io”… parlando di noi stessi. Vi siete mai chiesti come sareste in quanto puro “io” privo di etichette e di qualsiasi associazione con qualunque altra cosa? Questo nucleo immutabile, incorruttibile, inalterabile e sempre felice, sempre libero e sempre gioioso? Perché è questo che siamo!

Lester Levenson dice: Il modo più facile per entrare in contatto con il Se (Dio) e sentire profondamente un “io”, o un “Io Sono” , senza nessuna aggiunta. Questo sentire è il Se, il vero Se interiore. Nel momento stesso in cui vi aggiungiamo qualcosa, come “io sono bravo o cattivo”, “povero o ricco”, grande o piccolo, questo o quello, stiamo imponendo una limitazione all’Io Sono e creiamo quindi un ego. Tutte le emozioni positive sono di fatto il nostro vero essere, che sperimentiamo quando lasciamo andare tutto ciò che lo nasconde. Quando lasciamo andare le emozioni, la mente si calma e il senso innato del Sè (la felicità) si manifesta spontaneamente …. (The Key)

di Giovanna Bertoletti

 

Tabella delle emozioni

emozioni-positive-e-negative4