Chi conosce il mio canto?

Chi conosce il mio canto?
Ricordare il proprio suono
Ricordare il proprio suono

Chi conosce il mio canto?

Oggi, grazie a mia cugina che abita in america ho letto questo bellissimo modo di accompagnare la vita di una persona. Spesso pensiamo alle amicizie, ma la freneticità della vita spesso ci porta a viverle per un arco della nostra vita. Ma, di fatto, non siamo mai veramente soli! Ecco il mio augurio perchè ogni persona possa sempre sentire in SE la presenza della Luce!
Quando una donna di un certo gruppo africano sa che lei è incinta, lei va per la foresta pluviale con altre donne, e insieme pregare e meditare fino a quando sentono ‘La canzone del bambino.’ Quando nasce un bambino, il gruppo si riunisce e cantano la canzone del bambino a lui o lei. Quando il bambino inizia la sua formazione, le raccoglie villaggio e canta la canzone del bambino.

Quando il bambino passa attraverso l’iniziazione all’età adulta, le persone si riuniscono di nuovo e cantare. Al momento del matrimonio, la persona sente di nuovo il suo canto. Infine, quando l’anima è in procinto di passare da questo mondo, il gruppo si riunisce e, proprio come hanno fatto alla sua nascita, cantare la canzone della persona di accompagnarli nel ‘viaggio’ per la prossima vita.

In questa cultura africana ci è un’altra occasione su cui gli abitanti del villaggio cantano al bambino. Se in qualsiasi momento durante la sua vita, la persona commette un crimine o un atto sociale aberrante, tutti i membri fanno un cerchio intorno a lui e cantare la sua canzone. Si riconosce che la correzione per il comportamento antisociale non è attraverso la punizione, ma attraverso l’amore e il riconoscimento e il ricordo della sua vera identità.

Quando ti ricordi la tua canzone, non avete voglia di fare nulla che possa ferire un altro. Un amico è qualcuno che conosce la tua canzone e canta a voi quando avete dimenticato.

Quelli che ti ama non sono ingannati dagli errori che avete fatto o le immagini scure si tiene su di te. Ricordano la tua bellezza quando ti senti brutto; la tua interezza quando ti senti rotto; la tua innocenza quando ti senti in colpa; e il tuo scopo quando sono confusi.

Quando ci si sente bene, si vive la tua canzone, e quando ci si sente orribile, non lo sei. Alla fine, saremo tutti riconoscere la nostra canzone, e noi canteremo e vivere … bene. Finché si ricorda di cantare la tua canzone, troverete la vostra strada di casa. ‘