Il miracolo donna

Il miracolo donna

DonnaConsapevoleIl miracolo donna

Tante volte mi trovo a parlare, leggere, intuire fatiche, dubbi, delusioni, perplessità, ansie, aspettative. Molto spesso è la donna che vive queste fatiche, forse per il fatto che incarna la personalità Yin, che per la medicina cinese è sinonimo di profondità, immobilismo, freddo, luna, notte, concretismo, terra. Mentre noi maschi siamo Yang, ovvero superficialità, dinamismo, calore, sole, giorno, etereità, cielo.

TaoCieloEcco quindi che spesso la donna vive male la sua natura perché spesso non trova le risposte alle sue aspettative. Già le aspettative! A volte il mondo esterno fa perdere quella certezza nei propri mezzi. La natura e la gioia dell’armonia che è legata da Yin e Yang spesso porta la donna a sminuirsi, a pensare che le sue certezze forse forse sono poca cosa. Ecco che a volte cerca all’esterno le risposte che in realtà ha dentro di se, cerca di capire la sua importanza nelle attenzioni dell’altra persona.

Ma se non c’è certezza in se allora spesso si troveranno solo delusioni. Una persona non può sentirsi unica e vero miracolo solo se qualcuno si accorge di te. Lo sei a prescindere! Se è vero che la donna, nella creazione è stata l’ultima è perché il Creatore voleva dare il meglio, voleva poter concludere in … bellezza! E penso ci sia proprio riuscito. A volte mi commuovo nel pensare a tanta delicata fantasia creatrice!

Forza allora, siate quel miracolo per voi stesse e, di conseguenza, per gli altri. Siate quel sorriso e quella ricchezza! Non cercate di essere quello che non siete: siete … Donne! Gioite della vostra natura, non vogliate essere uomini, non sprecate nulla di quanto vi è stato donato: gentilezza, tenerezza, forza, maternità, eleganza, accoglienza, sensualità, fede, bellezza, ricchezza, sorriso, energia!

Il mondo ha bisogno di vere Donne!

 

La donna consapevole

La donna consapevole di se stessa e della sua forza impara ad essere in intimità con tutti gli aspetti del suo essere.
Lei è la persona con la quale si relaziona meglio.
Lei nutre e onora la relazione con se stessa, così come con gli altri.

Lei è attivamente consapevole e supporta il risveglio delle anime intorno a lei.
La sua devozione per se stessa permette la devozione per gli altri in modo genuino e nutriente.
Lei è sincera, autentica, vulnerabile e forte.
E’ protettiva e accetta di tutelare gli altri quando è opportuno.
Lei stabilisce sani confini, mantenendo il suo cuore aperto.

La donna consapevole non permette a nessuno di considerarla come un oggetto e si oppone all’oggettivazione delle donne e delle ragazze.
Non supporta ne autorizza all’uso delle cose che degradano o sfruttano ciò che è donna o femminile allo stesso modo di ciò che è uomo o maschile.
La donna cosciente è auto-materna protegge il suo bambino interiore.
Non tollera gli abusi emotivi o fisici.
Lei sa dare e ricevere amore apertamente, senza perdere se stessa nell’altro.

La donna consapevole riconosce e impara dagli errori del passato, dai modelli o comportamenti malsani.
Non permette alla colpa o alla vergogna di fermare il suo cammino verso il Sé superiore, essa si impegna a non ripetere le cose che hanno causato discordia in se stessa e negli altri.

Lei lavora nell’allontanare le parti del suo ego che non gli appartengono più e si concentra a sviluppare le parti utili nel qui e ora.

La donna consapevole ama e onora il suo corpo ed è infinitamente grata ad esso.
Sorride alle rughe del suo volto, riconoscendo in esse i passi della sua vita.
Abbraccia e sorride il suo grembo quando il suo ventre è sano e felice e piange con lui quando il suo grembo è malato e irritato.

La donna consapevole non si fa carico delle emozioni degli altri, crea per loro uno spazio di amore e compassione.
Invita gli altri ad essere responsabili per le proprie emozioni per non generare co-dipendenza.

La donna consapevole lavora per raggiungere l’abbondanza e impara ad abbandonare la scarsità.
Lei ha un rapporto intimo con le sue paure,
riconosce il momento in cui affrontarle e il momento in cui può passare attraverso di loro.
Usa la paura come pure le altre emozioni come chiavi per aprire il suo cuore sacro. Onora i suoi limiti, senza giudizio o vergogna e sa costruire un rifugio sicuro in se stessa in un mondo che percepisce come insicuro.

La donna cosciente è collegata con la natura ed in essa riconosce la propria meraviglia.
Lei non soccombe al consumismo e materialismo inconscio
Crea più di quanto consuma e lo fa in maniera responsabile, consapevolmente sceglie ciò che è nutriente per se stessa e per il mondo.
La donna cosciente lavora per coltivare una relazione con se stessa piuttosto che fare affidamento agli altri per definire il suo valore e la sua dignità.

La donna consapevole è un modello da seguire per l’umanità, è il potenziale divino incarnato ed espresso in forma umana.

Lei è qui, proprio ora, anche se passa spesso inosservata
Lei ci sta guidando.

di Angeles Rodeiro

 

Il video