Lasciare andare la paura

Lasciare andare la paura

Lasciare andare la paura

Barca

Quante volte mi capita di affrontare il tema della paura. A volte la mia, a volte quelle delle altre persone! Fa parte della nostra esistenza. Il cervello impara a difendersi. Ogni azione equivale ad una reazione. La prima volta che ci scottiamo un dito vicino ad una fiamma il nostro cervello registra e ci aiuta a non avvicinarci più a quel pericolo. Adesso pensiamo a quante cose hanno prodotto limiti e paure! Educazione, perbenismo, egoismo, identificazione in modelli, bigottismo. Ed ecco che in anni si sono formate mille blocchi. Abbiamo vissuto fatiche, dolori, solitudine pensando spesso che la nostra felicità era agganciata solo alla presenza di qualcuno.

Io, ad esempio, mi sentivo in pace e a contatto con il Creatore solo quando mi trovavo su una vetta! Adesso capisco che tutto è in me perchè faccio parte del Tutto! Allora vedo la mia fragilità e i miei talenti. Riesco ad osservarmi allo specchio con gioia e sorriso in attesa che riesca a provare amore per me stesso e per il dono che sono. Una convivenza tra talenti e pochezza ma con la voglia di sorridere al dono della vita. Nulla capita per caso! Avanti allora a liberare i nostri pesi e ad affidarli alla corrente. Posiamoli sulla barca e molliamo …. l’ormeggio!

Anche adesso! Fatti questo dono: poni ogni fatica e dubbio sulla barca. Slega il nodo e lasciala andare. E mentre la vedi scomparire piano piano … sorridi! E man mano che si farà piccina piccina vedrai quello che prima non vedevi: il resto…te stesso…l’essere miracolo!

Abbracciati intanto! Non sei sola in quell’abbraccio! Prova a sentire la presenza dei tuoi angeli custodi! Ogni cosa sarà se farai nuovo spazio in te! Ma per far spazio… quella barca deve partire!